Home SPETTACOLO GOSSIP Harry Styles vestito da donna su Vogue: le polemiche della destra americana

Harry Styles vestito da donna su Vogue: le polemiche della destra americana

Ultimo aggiornamento 09:45

Venerdì scorso la famosa rivista di moda Vogue ha fatto la storia presentando il cantante pop britannico Harry Styles come la sua prima cover star maschile.

La copertina ha immediatamente scatenato conversazioni appassionate sulla mascolinità e l’abbigliamento di genere: Styles indossa un voluminoso abito abbinato a una giacca da smoking nera (entrambi disegnati da Gucci).

L’immagine è rappresentativa di una crescente esplorazione della fluidità di genere e dell’abbigliamento non binario in atto, popolare tra i millennial e gli acquirenti della Gen-Z a cui Vogue si rivolge. Tuttavia, in tanti hanno espresso disapprovazione.

Harry Styles, chi è il cantante degli One Direction che indossa un vestito da donna sulla copertina di Vogue

“Non esiste società che possa sopravvivere senza uomini forti”, ha detto Candace Owens, una voce autorevole dei Repubblicani. “In occidente, la costante femminilizzazione dei nostri uomini nello stesso momento in cui il marxismo viene insegnato ai nostri figli non è una coincidenza. È un vero e proprio attacco.”

Shapiro, un esperto conservatore, sembrava essere d’accordo con gli attacchi di Owens. Ha condiviso il suo tweet e ha aggiunto: “Chiunque finga che questo non sia un referendum sulla mascolinità per gli uomini che indossano abiti fluttuanti ti tratta come un vero idiota”.

Questa non è la prima volta che Styles ha giocato con la moda in modo audace. Il cantante ha indossato un abito nero del marchio giapponese Commes Des Garçons sulla copertina del Guardian Weekend e ha difeso l’estetica queer del suo lavoro visivo.

“Non sto solo spruzzando ambiguità sessuale per essere interessante”, ha detto. “Voglio che le cose appaiano in un certo modo. Non perché mi faccia sembrare gay, o mi faccia sembrare etero, o mi faccia sembrare bisessuale, ma perché penso che sia bello “.