Home SPORT Barelli e il ministro Spadafora in videoconferenza per il futuro dello sport

Barelli e il ministro Spadafora in videoconferenza per il futuro dello sport

Ultimo aggiornamento 16:30

Salvare le società e le associazioni sportive dilettantistiche e approfondire la drammatica situazione che sta attraversando lo sport italiano: sono stati questi i temi al centro della videoconferenza tra Vincenzo Spadafora, ministro per le Politiche giovanili e lo sport, Paolo Barelli, presidente della Federnuoto, e il segretario generale Antonello Panza.

Il colloquio, durato oltre un’ora, ha evidenziato la necessità di attuare ulteriori misure di sostegno per fronteggiare l’emergenza e favorire, qualora ci sia la possibilità, la riapertura delle strutture.

Le società sportive sono costrette ad affrontare una crisi senza precedenti, per questo Barelli ha apprezzato gli sforzi del ministro Spadafora, che in questi giorni si è impegnato per garantire l’accesso dei collaboratori sportivi al bonus di 600 euro.

Per il mese di marzo sono stati stanziati 100 milioni, una cifra record che però potrebbe non bastare a soddisfare tutti.

La Federnuoto inoltre ha rinnovato la richiesta al ministro di individuare agevolazioni fiscali a favore di chi sponsorizza il settore sportivo e di estendere i voucher per le attività non godute dagli utenti anche alle associazioni e società sportive.

Dopo la chiusura dei campionati di rugby, basket e pallavolo per la stagione 2019-2020, anche la Fin sta valutando se sospendere definitivamente le competizioni acquatiche o percorrere un’altra strada, come posticipare le gare in estate.

Mario Bonito