Home STRANO MA VERO Capodanno 2020, rischio KO auguri di buon anno via WhatsApp: cosa fare...

Capodanno 2020, rischio KO auguri di buon anno via WhatsApp: cosa fare per evitare i DOWN alla mezzanotte e blocco dagli smartphone

Ultimo aggiornamento 11:57
Auguri di Buon Anno Nuovo

Siamo a un passo dalla fine d’anno: il 2019 sta per concludersi e sta per iniziare il fatidico del 2020. Come da tradizione, con l’arrivo della mezzanotte, non solo scatteranno (dopo il conto alla rovescia) i fuochi d’artificio e gli champagne o lo spumante da stappare per festeggiare abbracciandosi. Ma, soprattutto, gli auguri.

Sappiamo ormai che grazie all’epoca contemporanea così avanzata tecnologicamente possiamo raggiungere chiunque per poter inviare e scambiare gli auguri di fine anno 2019 e di buon nuovo anno 2020 anche senza essere ognuno accanto all’altro fisicamente. Da tempo, per augurare buon nuovo anno a un amico, un parente, un conoscente o al proprio amore non è necessario essere di fronte e abbracciarsi, ma basta uno smartphone e uno dei più noti social network.

Da WhatAppFacebook passando per Instagram, ecco che chiunque può fare gli auguri a chiunque altro tramite social e via cellulare e smartphone senza alcun problema e distanza. Ma è proprio così?

A dire il vero no: non completamente almeno. Perchè, come succede purtroppo da anni, è ormai piuttosto frequente essere soggetti a diversi KO delle linee telefoniche e delle reti internet che finiscono in DOWN.

Capodanno 2020, rischio DOWN auguri di buon anno via WhatsApp: cosa fare per evitare il blocco nell’invio dei messaggi

Recenti indagini e previsioni, anche alla luce della valutazione dello stato di salute dei collegamenti, delle connessioni e delle strumentazioni di interscambio dati e segnali, sono state previste da diversi specialisti alcune problematiche legate a disservizi nei collegamenti che potrebbero impedire di fare gli auguri di buon 2020 ad amici e parenti.

aggiornamento ore 5,49

Ma perchè succede questo? E come si fa, se si può farlo, ad impedirlo? Come possiamo difenderci da questa seria, probabile problematica. E’ presto detto.

Il previsto e piuttosto plausibile KO dei collegamenti va addebitato tutto in conto alla proverbiale e ovvia congestione delle connessioni: immaginatevi milioni di persone che, nello stesso momento, ovunque e a chiunque, inviano milioni di auguri. Oppure che provano a chiamare nello stesso istante, o inviano SMS reciprocamente, simultaneamente.

Ecco che la conseguenza è un parziale, anche se momentaneo, blocco dei servizi. E’ possibile evitarlo? Certo, non c’è una grande certezza di riuscire a evitare del tutto il problema, così come del resto si parla di un disservizio temporaneo, passeggero. Ma la domanda è: quanti di voi sono disposti ad aspettare, ad esempio, un’ora per augurare a una persona cara buon 2020? 

Gli auguri sono come il pane caldo, vanno consumati subito: o come medicine a scadenza, inutili dopo il momento propizio. Per questo è opportuno usare delle tecniche per dribblare il problema.

Già, ma quali? Una delle principali metodologie efficaci per poter fare gli auguri di buon annomezzanotte in punto è, forse, la più semplice: ovvero, preparare il testo del messaggio prima della mezzanotte, e premere invio qualche secondo prima del countdown.

E’ possibile che il messaggio arrivi qualche frazione di secondo prima del nuovo anno, forse: ma, di fatto, nessuno potrà dirvi di non essere stati i primi.

aggiornamento ore 9,03

Un’altra tecnica, forse meno efficace, è quella dell‘inoltro: riuscendo a inviare, sincronizzare i tempi, il primo messaggio alla prima persona della lista, basta premere la classica freccetta dell’inoltro e spedirla ad altri contatti. Potrebbe volerci molto meno tempo rispetto all’invio di messaggi diversi. Perdereste in originalità, ma avreste guadagnato tempo prezioso.

Altra regola è, appunto, quello di fare delle liste di priorità: ovvero, avere ben chiaro in mente e in cima alle chat aperte quali sono le persone che secondo il vostro gusto personale meritano di ricevere gli auguri più immediati. Avendole sotto mano, potreste inviare lo stesso (o differenti messaggi) senza cercarli nelle rubriche.

E poi, ci sono i gruppi: se volete prendere ‘due piccioni con una fava’, allora preparate un messaggio, copiatelo negli appunti, e dopo la mezzanotte o anche qualche secondo prima lo incollate nel gruppo nel quale avrete precedentemente inserito le persone a cui volete inviare, nello stesso momento e senza perdere tempo con inoltri singoli, il vostro bel messaggio di auguri.Capodanno 2020.

aggiornamento ore 11,55